Articoli

Un tuffo nel barocco – La mostra di Pietro Paolo Rubens a Palazzo Reale

1468922726

Struttura e organizzazione

Visione dinamica dello spazio, interpretazione dell’antico e un occhio ad artisti precedenti del calibro di Tiziano e Michelangelo. Mischiate questi elementi ed otterrete la ricetta perfetta per il precursore del barocco. Artista famoso e di centrale importanza per l’arte europea, Rubens in Italia non ha ancora conosciuto l’apice della sua gloria e fama. La mostra nella romantica sede di Palazzo Reale gli rende finalmente giustizia.

Leitmotiv della mostra “Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco” è di mettere in evidenza i rapporti di Rubens con l’arte antica e la statuaria classica e la sua attenzione verso i grandi maestri del Rinascimento e soprattutto a far conoscere la straordinaria influenza esercitata dal grande Maestro sugli artisti italiani più giovani protagonisti del Barocco. Per rendere chiaro e lineare questo tema complesso Anna Lo Bianco, curatore della mostra, ha selezionato un gruppo di opere assolutamente esemplificativo di questi temi, con confronti il più possibile evidenti tra dipinti di Rubens, sculture antiche, opere di alcuni grandi protagonisti del Cinquecento e di artisti barocchi: un corpus di oltre 70 opere, di cui 40 del grande maestro fiammingo, riunito grazie a prestiti internazionali da alcune delle più grandi collezioni del mondo.

Mi piacerebbe che l’incontro con Rubens lasciasse una traccia della sua natura radiosa, del profondo amore per l’arte e per la vita che lo contraddistingue”

Anna Lo Bianco

Suddivisa in 4 grandi aree tematiche la mostra è un lungo viaggio nell’arte di Rubens, dove i santi vengono raffigurati come eroi della classicità dove emerge con forza la grandiosità michelangiolesca immersa nelle suggestioni della pittura veneta. Rubens è affascinato dalla figura dell’eroe, esempio di forza maestosa, virtù virili e coraggio. La sua pittura è impetuosa e di rapida lettura.

Chi è Pietro Paolo Rubens?

Il pittore fiammingo Pieter Paul Rubens (1577-1640) rappresenta senz’altro l’artista che diede il maggior contributo alla definizione di una pittura di stile barocco.Figlio di un avvocato cattolico, dopo un’iniziale educazione classica Rubens entra nello studio del pittore Otto van Veen, il più prestigioso artista di Anversa. Nel 1600 si reca in Italia per un viaggio studio con l’intento di conoscere meglio le opere dei maestri italiani, iniziando così quel periodo artistico caratterizzato dall’incontro con le grandi realizzazioni del Rinascimento Italiano e con due giganti della pittura barocca: il Caracci e il Caravaggio.La  sua prima tappa è la romantica Venezia e quindi poi a Mantova, dove diventa pittore di corte, ritrattista e copista per conto del duca Vincenzo I Gonzaga. Nel 1601, dopo aver assistito a Firenze al matrimonio per procura di Maria de’ Medici con Enrico IV di Francia, l’artista si reca a Roma, dove ottiene la protezione del cardinale Montalto e può dedicarsi allo studio della statuaria antica e della grande pittura italiana del Cinquecento, disegnando e schizzando opere di Michelangelo, Raffaello, Tiziano, Tintoretto. Dopo gli anni di attività in Italia, si stabilì ad Anversa e nella sua bottega, aiutato da numerosissimi collaboratori,tra cui per un periodo vi fu anche Antoine Van Dyck, produsse una quantità impressionante di opere, contribuendo a diffondere in tutta Europa il nuovo gusto barocco. Morì ad Anversa nel 1640, tormentato dalla gotta.

csm_45_-_rubens__vienna__1611-12_01_110f5a0f31

Tips&Infos

La sede di Palazzo Reale è così famosa e rinomata che tutti quelli che bazzicano a Milano sanno benissimo come raggiungerla, di fianco al Duomo è in una posizione strategica per concedersi anche un po’ di shopping rilassante dopo una full immersion artistica.
A Palazzo Reale vengono organizzate più mostre contemporaneamente, quindi assicuratevi di mettervi in fila per la mostra giusta.

Orari della mostra: il lunedì le visite iniziano alle 14.30 per concludersi alle 19.30. I giorni martedì, mercoledì, venerdì e domenica invece l’esposizione rimane aperta dalle 9.30 alle 19.30. Il giovedì ed il sabato dalle ore 9.30 – 22.30.
Infine i prezzi dei biglietti. Il costo di un biglietto intero è di 12 euro, quello ridotto 10 euro. 

Anna Saldarini

0 commenti su “Un tuffo nel barocco – La mostra di Pietro Paolo Rubens a Palazzo Reale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...