Articoli

Il crowdfunding fertile

Il crowdfunding si sta diffondendo e sta diventando una pratica comune, inclusa nel bagaglio collettivo delle possibilità di finanziamento. È una soluzione a cui si rivolgono progetti dalla natura sempre più varia: dal mantenimento dell'orto botanico della città alla produzione di un giubbotto multi-optional per ciclisti urbani; dalla realizzazione una web serie ad un progetto di assistenza per madri di bambini malati.

Il crowdfunding è un processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizza il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni. È una pratica di microfinanziamento dal basso che mobilita persone e risorse.

Uno strumento nuovo

Il crowdfunding si sta diffondendo e sta diventando una pratica comune, inclusa nel bagaglio collettivo delle possibilità di finanziamento.
È una soluzione a cui si rivolgono progetti dalla natura sempre più varia: dal mantenimento dell’orto botanico della città alla produzione di un giubbotto multi-optional per ciclisti urbani; dalla realizzazione una web serie ad un progetto di assistenza per madri di bambini malati.

Ogni ambito della vita viene potenzialmente trasformato da questa nuova pratica.
La potenzialità è sicuramente, infatti, una caratteristica di questa forma di microfinanziamento: nulla è certo o prevedibile, nulla è dovuto, nulla è tanto meno democratico. Come spesso accade per le novità, c’è chi grida al balsamo di tutti i mali e c’è chi diffida e osserva da lontano.

Non c’è democrazia

Alla prima categoria appartengono quelle persone che credono che il crowdfunding sia sinonimo di democrazia, comunità e condivisione; questo è un punto di vista nobile e sicuramente ottimista, che vede pari opportunità per ciascuno di ottenere fondi per progetti socialmente e civilmente utili.

Si deve tenere in considerazione, però, che perché una campagna di crowdfunding abbia successo non sono sufficienti buoni propositi o ideali a cui tendere, bensì sono necessarie alcune competenze tecniche ancora poco diffuse. Servono forti abilità organizzative per pianificare le fasi di lancio del progetto; ci vuole un network ben ramificato a cui rivolgersi durante la campagna oppure la capacità di crearne uno da zero; sono indispensabili una mente ed un braccio creativi, in grado di partorire idee per un video teaser, per campagne social e che sappiano padroneggiare l’arte del copywriting e del raccontarsi. Queste non sono caratteristiche comuni, sicuramente non universali, il che ci porta ad escludere la democraticità del fundraising cosiddetto “dal basso”.

Crowdfunding-civico-Eppela-Comune-Milano

Sopravvivere ed anche fiorire

Allo stesso tempo non si può non ammettere che si aprano delle possibilità, prima inesplorabili, a progetti lodevoli, ambiziosi o anche solo innovativi.
Una ventata d’aria fresca per una società dove uscire dagli schemi è sempre difficile.

Ecco solo qualche esempio di progetti realizzati grazie a campagne di crowdfunding:

– Riqualificazione del giardino della Fondazione Michelucci, uno dei luoghi più suggestivi di Firenze, con la sua conversione in un nuovo spazio di cultura, condivisione e arte per il territorio.

– Creazione di una realtà di cohousing per persone con disabilità lieve: gli interessati hanno l’opportunità di vivere insieme in un contesto abitativo accogliente, familiare, nel quale possono sperimentare una vita autonoma, sia pure con l’aiuto degli assistenti familiari.

-Avvio di un percorso di formazione rivolto a dieci donne africane per sviluppare laboratori interculturali di cucina e innovative esperienze di ristorazione: un modo per condividere e sperimentare cibo, profumi, spezie e – attraverso l’alimentazione – abbandonare stereotipi e pregiudizi, aprirsi alla diversità.

-Riapertura della scuola di Fiastra, distrutta dal terremoto del 30 ottobre, con l’acquisto degli arredi scolastici necessari entro l’inizio del secondo quadrimestre.

Tutte idee e lavori, questi citati come molti altri, che con buona probabilità sarebbero rimasti incompiuti se non ci fosse stata la possibilità di un crowdfunding.

Comune-Miiano-terzo-round-crowdfunding-civico-con-Eppela
Il Crowfunding promosso dal comune di Milano

Quando il crowdfunding da voce al cittadino.

Il crowdfunding può anche avere un ruolo di scrematura, per dare rilievo alle idee più acclamate e condivise. Dove c’è pari visibilità, oltrepassati i limiti dovuti alle competenze, l’utilizzo di piattaforme di finanziamento dal basso è meritocratico -dove per meritocrazia non diamo un giudizio qualitativo in toto, ma alla capacità di un progetto di generare interesse ed engagement. Tanto più un progetto è in grado di colmare un bisogno reale o sollevare un forte interesse delle persone, tanto maggiore sarà il numero di persone disposte a finanziarlo.
È questa la cornice del primo esperimento italiano di crowdfunding civico, in corso di svolgimento a Milano. Il bando ha richiesto la presentazione di “progetti e idee che spaziano dallo sviluppo di una città più accessibile, grazie alla rimozione delle barriere tangibili e intangibili per soggetti con fragilità psico-fisiche, passando per l’aumento della connettività o la riduzione del digital divide sino a nuovi servizi per la cura delle persone e la conciliazione famiglia-lavoro e il miglioramento della qualità della vita e progetti d’impresa sociale”. Le idee ritenute migliori sono state selezionate e sono state avviate delle campagne su Eppela, una piattaforma di crowdfunding.
I progetti che hanno raggiunto il 50% del finanziamento necessario alla loro realizzazione sono stati sovvenzionati dal Comune nella restante metà somma necessaria.

Ecco due esempi di campagne finanziate a Milano:

Ortissimi – coltiva la tua città

Il progetto prevede:

  • lo sviluppo di un network di agricoltori, orti urbani e cittadini. Nell’Area Metropolitana di Milano sono già presenti più di 50 grandi orti e moltissimi mini-orti. Tutte le associazione, grandi o piccole, sono realtà no profit.
  • la realizzazione di una piattaforma web e successivamente di un’app che consentirà di entrare in contatto con il network, avere accesso ai prodotti e partecipare alle attività proposte. La moneta utilizzabile sarà l’ecocoin, una moneta virtuale, guadagnabile per esempio tramite la vendita di prodotti dell’orto.
  • l’allestimento di laboratori, corsi di formazione ed eventi all’interno degli spazi degli associati. Sarà possibile partecipare come esterni pagando una quota, oppure acquistare i corsi con le ecocoin.

SoLunch
SoLunch è una piattaforma online, costruita attorno al concetto di cucina diffusa, che permette a chi lavora di prenotare e pagare pasti in case private, così da condividere la pausa pranzo.
Il So Chef offre quello che cucina per sé o per la famiglia. Decide quando ospitare (tutti i giorni o solo in alcuni giorni), quante persone ospitare, quanto chiedere per il rimborso della spesa.
L’ospite, inoltre, può guardare il profilo di chi prenota e decidere se accettare o meno.
Coloro che prenotano, invece, selezionano il luogo più adatto in base al menù, alla distanza e alle valutazioni degli altri e, se la richiesta viene accettata, pagano il pranzo direttamente attraverso la piattaforma.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il valore della community.
Ciò che rende innovativo e speciale il crowdfunding -nonostante i suoi limite e le utopie associate- è l’umanità che lo sottintende e lo rende possibile. Una forma di finanziamento dal basso può essere reale solamente grazie alla speranza e all’ottimismo delle persone, grazie alla voglia di contribuire attivamente al miglioramento della società, in tutti gli ambiti. Chi dona anche solo 5 euro può far crescere un progetto.

Crowdfunding isn’t about collecting money. It’s about making something happen with a crowd of people who believe in something. Normal people, not rich people with a lot of power, just people like you and me.

Jozefien Daelemans, fondatrice della rivista online Charlie

Marta Bison

0 commenti su “Il crowdfunding fertile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: